Cos’è un sito Unesco per la geologia

COS’È UN SITO UNESCO PER LA GEOLOGIA

La Convenzione sul patrimonio dell’umanità, adottata dalla Conferenza generale dell’UNESCO il 16 novembre 1972, ha lo scopo di identificare e mantenere la lista di quei siti che rappresentano delle particolarità di eccezionale importanza da un punto di vista culturale o naturale. Il Comitato della Convenzione, chiamato Comitato per il patrimonio dell’umanità, ha sviluppato dei criteri precisi per l’inclusione dei siti nella lista.
Secondo l’ultimo aggiornamento effettuato nella riunione del 40° Comitato per il patrimonio dell’umanità a Istanbul tra il 10 e il 17 luglio 2016, la lista è composta da un totale di 1052 siti (di cui 814 beni culturali, 203 naturali e 35 misti) presenti in 165 stati del mondo.

Fino alla fine del 2004, ci sono stati sei criteri per i beni culturali e quattro criteri per il patrimonio naturale. Nel 2005, questo è stato modificato in modo che ci fossero solo una serie di dieci criteri. I siti designati devono essere di eccezionale valore universale e soddisfare almeno uno dei dieci criteri.
Dal 1992 le interazioni tra uomo e ambiente sono riconosciute come paesaggi culturali e tra i criteri e tra i criteri d’iscrizione compare: “essere uno degli esempi rappresentativi di grandi epoche storiche a testimonianza della vita o dei processi geologici”.

Unesco – Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco

I SITI UNESCO ITALIANI PER LA GEOLOGIA

Diventa socio GT


Promuovere la professione del geologo, aiutarne lo sviluppo, tutelarne la qualità e il riconoscimento: alcuni dei motivi per diventare socio GT. Promuoviamo attività culturali e turistiche o progetti di divulgazione e ricerca, per favorire un rapporto sostenibile con la natura.